Acquerello


Acquerello o Acquarello

Girl – countryisa

L’acquerello o acquarello è una tecnica pittorica che prevede l’uso di pigmenti finemente macinati e mescolati con un legante, diluiti in acqua. L’acquarello è una tecnica popolare per la sua rapidità e per la facile trasportabilità dei materiali, che lo hanno reso la tecnica per eccellenza di chi dipinge viaggiando e all’aria aperta.

L’acquerello è composto sostanzialmente da uno o più pigmenti combinati o in sospensione in una sostanza legante, in genere gomma arabica .

Gli acquerelli sono disponibili in commercio in diversi formati

Esistono inoltre tavolozze pronte contenenti pastiglie di acquerello secco, da inumidire con il pennello.

acquerelli_countryisa
mezzi godet – countryisa
  1. pasta: venduto in tubetti da spremere, in genere da 5 o 15 ml
  2. solido: si tratta di acquerello asciugato ed estruso in lunghe strisce e quindi tagliato in panetti secchi detti godet o mezzi godet a seconda delle dimensioni. Essendo solidi sono più pratici per l’uso in viaggio o all’aperto. I miei preferiti i mezzi godet, quelli nella foto sono Sminke Horadam molto sottili e di livello professionale, potete trovarli di diverse linee per gradi, per principianti, quindi più economici a quelle più costose e super professionali.
  3. liquido: di recente introduzione sul mercato, possono essere usati puri o diluiti e si prestano all’uso con aeropenna, ink, ecoline ecc.

Il supporto più usato per questa tecnica è la carta, che viene usata preferibilmente ad alta percentuale di cotone puro, in quanto la fibra lunga di questo vegetale non si modifica a contatto con l’acqua.

La mia preferita è la:

Canson Moulin du Roy 100% Cotone da 300gr.

oppure in agende o Art Book, ma anche su carta da fotocopie per creare e fare prove!

Le tecniche di acquerello sono:

  1. Per velature sovrapposte, le quali, oltre a conferire forza e tonalità al colore stesso, conferiscono al disegno preparatorio, solitamente eseguito a matita leggera, la profondità pittorica utile alla rappresentazione dei volumi, delle ombre e della luce;
  2. Pittura bagnato su bagnato: ovvero stesura del pigmento colorato effettuata sul foglio di carta bagnato in precedenza cosicché i colori si diffondano scorrendo e conferendo un aspetto soffuso al dipinto;
  3. Pittura bagnato su asciutto: in cui il pigmento viene steso dopo essere stato disciolto con una quantità d’acqua sufficiente a farlo scorrere sul foglio asciutto.

L’esecuzione è di per sé una tecnica assai raffinata, dal momento che errori di esecuzione (quasi sempre dovuti alla scarsa manualità), difficilmente, e diversamente dalle altre tecniche pittoriche, possono essere corretti mediante la semplice sovrapposizione di altro colore. Infatti il colore è trasparente e non nasconde la stesura sottostante.

acquerello_countryisa_april

Caratteristica di un buon acquerello è l’estrema “leggerezza” rappresentativa e la sua immediatezza espressiva, che per l’appunto, dal Rinascimento in poi, divenne strumento essenziale per gli studi preparatori dei grandi maestri e delle grandi opere; fu una tecnica utilizzata anche dagli agrimensori per la redazione dei cabrei.

E’ stato utilizzato con efficacia anche nel disegno tecnico, dove per esempio assume particolare rilievo rappresentare, la consistenza e la tipologia dei vari elementi costruttivi, secondo colorazioni generalmente codificate.