Come Pulire i Pennelli da Country Painting


Come Pulire i Pennelli

Pulire i pennelli dal colore acrilico.

Pulire i pennelli è una scocciatura, lo sappiamo tutti … ma non tutti sanno come pulirli per farli durare più a lungo.

Devo ammetterlo (come si può probabilmente capire dal video), non  lavo molto spesso i miei pennelli, quindi è stato necessario reperire alcune istruzioni appropriate su come dovrei occuparmene.

Se ti sei chiesto come pulire bene  i pennelli, non sei il solo.

Ho rivolto nel corso degli anni questa domanda a chi ho conosciuto tra le artiste americane durante i seminari a cui ho partecipato.

Ho creato questo post per la pubblicazione di un mio prossimo tutorial – Come pulire i pennelli per la Country Painting dal colore acrilico nel modo più corretto.

Tendo a usare i miei pennelli ogni giorno, così la sporcizia si accumula abbastanza rapidamente.

Unisciti a me per imparare come rendere la pulizia dei pennelli una tua routine settimanale!

26

 

 

Istruzioni : Come pulirli a seconda delle tipoligie

A seconda delle tipologie del pennello e della loro setola ci saranno diversi metodi per la loro pulizia e soprattutto…. è una pulizia temporanea? oppure un intervento dovuto al fatto che il colore si è seccato?

Bisogna suddividere i pennelli a seconda del tipo di setola: Naturale o Sintetica, e capire di che tipo di pulizia necessitano. Normalmente se il pennello si usa quotidianamente basterà lavarlo con un detergente per pennelli o un sapone liquido delicato.

Se hai fretta scorri fino alla parte inferiore del post per seguire il mio video tutorial!

Cose che ti Serviranno

  • Pennelli sporchi.
  • Detergente DecoMagic di DecoArt o Sapone mani delicato.
  • Alcool (quello rosa)
  • Acqua
  • Amuchina Gel
  • Straccio di cotone tipo lenzuolo
  • Straccio di cotone morbido tipo T-Shirt
  • Panno in microfibra
  • Scottex o tovaglioli di carta.

Pulizia quotidiana subito dopo l’uso:

Pennelli a setola sintetica (setole gialle/arancioni – come i pennelli piatti, tondi, liner ecc… ecc..)

  1. Immergere i pennelli (quelli a setola sintetica, setole arancione/giallo) generosamente sotto acqua corrente calda, lasciando la base del pennello asciutto, appena sopra la parte metallica (nota anche come ferrule).
  2. Dopo aver imbevuto bene le setole con acqua, mettere un pò ‘di detergente per il lavaggio  delle mani (eco-friendly) nel palmo della mano e con movimenti circolari avvolgere le setole nel sapone. Usando semplicemente le dita (pulite!) strofinare per increspare e spremere delicatamente le setole, fino a quando la schiuma risulta bianca e non del colore usato con il pennello. Ripetere questa operazione più volte  fino a quando tutto il residuo di colore viene rimosso e l’acqua scorre chiara.
  3. Sciacquare bene, e ricondizionare le setole alla loro posizione di fabbrica.
  4. Tamponare sullo scottex e lasciarli in posizione orizzontale.

Pennelli da DryBrush  (sono quelli con setole sintetiche bianche Fabric Round (Loew Cornell), o gialline come il Crescent (Loew Cornell) o il Lunar Blender (Princeton). ecc… ecc..)

  • Per i pennelli da Drybrush,  immergerli direttamente nel sapone e farlo penetrare sulle setole e metterli da parte per lasciare che il sapone sciolga i residui di colore’. È inoltre possibile utilizzare un paio di guanti di lavaggio o una pezza in microfibra ruvida per strofinare meglio.
  • Se questo passaggio è sufficiente passare ai punti precedenti da 1 a 4.
  • Se NON è stato SUFFICIENTE, abbiamo bisogno di Amuchina GEL per le mani, in vendita al supermercato.
  • Versarne una quantità come una moneta da 1 cent su un panno di cotone tipo lenzuolo (che poi butterete via) e impastare bene le setole del pennello nell’Amuchina e iniziare a fare movimenti circolari energici e veloci anche schiacciando sul tessuto; con pollice e indice (vi consiglio l’uso di un paio di guanti) attraverso il panno, strofinare le setole più volte. Fate più volte questo procedimento se l’amuchina risulta ancora colorata. Togliete con il panno tutti i residui, e se volete riporre il vostro pennello da DryBrush potete lavarlo come i punti da 1 a 4; oppure usatelo nuovamente, non appena l’amuchina sarà evaporata.

Pennelli a setola NATURALE (setole scure o biancastre – come i pennelli per sfumare (MOP o sfumini) o da definizione come i  liner o  da effetti speciali come i “Squirrel”.

Premessa : sono i pennelli più costosi per la Pittura Country, solitamente i più delicati perchè le setole possono spezzarsi o incresparsi

quelli a setole naturali NON VANNO MAI LAVATI CON ACQUA CALDA oppure condizionati o usati con diluenti chimici aggressivi  o con acqua o fonti di calore eccessive..

  • Versare qualche goccia di Alcool Rosa o del mio Mix di Alcooli, su un panno morbido pulito meglio se bianco.
  • Usare il MOP come lo usiamo per sfumare; quindi picchiettando e strofinando delicatamente sul panno, si rimuoverà completamente l’alone colorato delle setole.
  • Fare lo stesso con i Liners e gli squirrel e poi passare al lavaggio tradizionale.

Suggerimenti per la pulizia dei pennelli da Country Painting

  • Quando si stendono i pennelli ad asciugare, formare le setole in un punto in modo che il pennello si secca nella sua forma naturale – non lasciare che le setole si deformino o aprano
  • lasciare asciugare i pennelli durante la notte dopo la pulizia .Ricorda che i pennelli sintetici richiedono sempre più tempo per asciugare rispetto a quelli naturali di origine animale
  • Per i pennelli che usi quotidianamente, vanno lavati una volta alla settimana. Per i pennelli che utilizzate più raramente, li puoi pulire a seconda dell’uso che se ne fa.
  • Puoi usare l’acqua calda per raddrizzare le setole in nylon. Stringi le setole e passale sotto l’acqua calda, dovresti vedere segni di miglioramento dopo circa 60 secondi, quindi mettile subito nell’acqua fredda per fissare le setole nella nuova posizione. NON USARE questa procedura con le setole naturali.

Cosa NON FARE• IMPORTANTE:

  • Non lasciare asciugare i pennelli con le setole rivolte verso l’alto! Non puntare il pennello in posizione verticale quando è bagnato .
  • Evitate di appoggiare un pennello sulle setole o all’interno della vaschetta d’acqua. Invece, avvolgile in un pezzo di carta e mettile ad asciugare di piatto. Metti un elastico attorno alle setole quando hai finito. Questo trucco le addomestica, rendendo il pennello più facile da controllare durante il lavoro successivo.
  • Evitare di Pulire i pennelli in acqua estremamente calda
  • Fare attenzione quando si spreme l’acqua in eccesso a non dare una forma strana alle setole. Basta premere delicatamente e lasciarli asciugare completamente.
  • Non utilizzare un condizionatore di setole se li usi spesso, perché a lungo andare, può creare una texture o un film che potrebbe modificare l’uso delle setole.
  • Se cerchi come Pulire i pennelli su Google, troverai un certo numero di tutorial che utilizzano shampoo per bambini o olio di cocco. Non lo consiglio !! Lo shampoo del bambino è molto asciutto e caricato con ingredienti che lo seccano. L’olio di cocco può anche afflosciare le setole e lasciare una  pellicola.

Avvertenze: Non dimenticare di lavarti le mani dopo avere pulito i pennelli.

Se invece volete Pulire i pennelli che sono rimasti sporchi a lungo e ormai la vernice si è seccata (come faccio io) … Ahi Ahi Ahi! Nel prossimo Post!

Tutorial (1)

a PRESTO! Ciao!

Isa

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *